Ti avrei chiamata Nina

9,50
9,00
-5%
Quantità:
Prodotto aggiunto al carrello. Vai al carrello
È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto Vai al carrello

SKU 00119
Spese di spedizione: gratis
Consegna prevista entro Martedì 23/04

Poco più di trent'anni, studi terminati, un lavoro, qualche storia sbagliata e poi l’Uomo della vita, con cui mettere su famiglia.
Ma qualcosa si inceppa. 
Quel fagottino zuccheroso tanto desiderato non vuole arrivare, nonostante i tentativi mirati, nonostante le cure ormonali, nonostante le preghiere silenziose bagnate da lacrime calde.
Con un estremo rispetto verso la vita, ma con un tocco di ironia che per fortuna l’ha salvata in più di un’occasione, l’autrice ha voluto mettere su carta la sua esperienza di ‘donna di coppia diversamente fertile’. Per se stessa e per tutte le altre donne che di questa cosa non ne parlano, ma che per questa cosa soffrono e si sentono sole nel loro dolore di donne a metà.
Un’esperienza forte, a volte lancinante, a volte anche divertente, ma che l’ha cambiata per sempre. Perché il diventare madre, nonostante tutto, non è assolutamente scontato.



Caterina Falchi vive a Monfalcone (Gorizia). 
Laureata in Lingue e Letterature Straniere, conduce una vita condita da libri, musica, danza, fotografia e un'irresistibile voglia di scoprire sempre cose nuove.
Ha iniziato scrivendo favole per bambini per il sito di Mammafelice
(www.mammafelice.it).
Ha pubblicato "La Saponetta Magica", vincitrice nel 2010 del concorso indetto dalla Casa Editrice Edigiò.
Un paio di sue favole hanno fatto parte delle raccolte Racconti di Natale di Barilla.
Alcuni racconti sono stati inseriti nelle antologie di Delos e Alcheringa.
Ha scritto articoli per il sito Zebuk (www.zebuk.it) che si occupa di libri. 
è stata tra i soci fondatori dell'associazione culturale "TuttoSuiLibri" e ha collaborato a lungo con il blog TuttoSuiLibri.